Seleziona una pagina

Orchestra

L’Orchestra Filarmonica della Sardegna è una formazione professionale di oltre quaranta elementi che si articola in varie formazioni ed ensemble sotto la guida di diversi direttori. E’ formata da docenti, allievi ed ex allievi del Conservatorio e attualmente opera in seno all’Associazione Culturale Amici del Conservatorio. 
Nata nel 2002, originariamente all’interno del Conservatorio di Sassari, mediante i corsi di Formazione Orchestrale.
Dopo un lungo periodo di studio a sezioni ha realizzato una serie di concerti nella provincia di Sassari diretti dai maestri preparatori. 
Il giorno 8 marzo del 2003 la Filarmonica diretta dal M° Umberto Benedetti Michelangeli, ha eseguito a Bosa nel convento di San Francesco dei Cappuccini in occasione della seconda edizione delle giornate musicali di Bosa, la Sinfonia n. 5 di Franz Schubert e la Sinfonia K 201 di Mozart.
Alla presenza delle più importanti autorità l’Orchestra ha inaugurato il 23 maggio 2003 sempre sotto la direzione del M° Umberto Benedetti Michelangeli, la prestigiosa Sala Concerti del Conservatorio di Sassari intitolata all’etnomusicologo Pietro Sassu. Si è esibita anche nel concerto di chiusura per le manifestazioni inaugurali della Sala accompagnando il M° Bruno Canino nell’esecuzione del Concerto di Mozart K 488 per pianoforte e orchestra. Per l’occasione sotto la direzione del M° Ernesto Gordini ha inoltre eseguito una serie di brani di Astor Piazzola. 
Il 15 dicembre del 2003 ancora nella Sala Sassu, la Filarmonica ha inaugurato insieme al Vocal Soloist Ensemble con grande successo di pubblico e di critica l’Anno Accademico 2003-2004 del Conservatorio sotto l’esperta direzione del M° Massimo Pradella.
Nel mese di Aprile 2004 la Filarmonica ha realizzato sotto la guida del M° Antonio Puglia una significativa tournée in Argentina ancora con il Vocal Soloist Ensemble del Conservatorio ottenendo uno straordinario successo di pubblico e di critica. La formazione orchestrale per la prima volta impegnata in un progetto internazionale, si è esibita in sale importanti come il Salon Dorado al Teatro Colòn, la sala della Facoltà di Diritto e la Chiesa di San Nicola di Bari di Buenos Aires, il Teatro Argentino di La Plata. In tutto nove esibizioni di successo con una particolare attenzione riservata al repertorio italiano.
Nei mesi di giugno e luglio 2004 in quattro concerti ancora sotto la direzione di Massimo Pradella insieme alla Corale Luigi Canepa di Sassari e alla prestigiosa Brigata Sassari ha presentato con grande successo il Requiem K 626 di Mozart in ricordo dei caduti di Nassirya. Nel mese di settembre 2004 l’orchestra ha proposto a Tempio (Teatro del Carmine) e a Sassari nella Sala Sassu l’integrale delle opere per pianoforte e orchestra di F. Chopin sotto la brillante direzione del M° Augusto Vismara. Il Requiem di Mozart è stato poi riproposto tra ottobre e novembre a Bosa, nella Cattedrale di Tempio e nella Basilica di Santa Maria a Sassari tutte gremite di pubblico.
Il giorno 3 dicembre 2004 con l’ottima direzione del M° Pietro Borgonovo l’Orchestra Filarmonica ha inaugurato con musiche di Haendel e Beethoven l’Anno Accademico 2004-2005 in una Sala Sassu ancora una volta stracolma di spettatori entusiasti. Seguono numerosi altri concerti.
Il giorno 8 aprile 2005 sotto la direzione di Antonio Puglia, avviene l’ultima esibizione del gruppo sotto la denominazione di Orchestra Filarmonica del Conservatorio con una sentitissima esecuzione del Requiem di Mozart nella Cattedrale di Sassari affollatissima per dare l’ultimo saluto al Papa Giovanni Paolo II in occasione dei suoi solenni funerali. L’evento ha assunto per la sua importanza una straordinaria rilevanza nazionale ed è stato apprezzatissimo dalle autorità e dal Ministero.
Dopo tale data l’Orchestra Filarmonica a seguito del successivo cambio di direzione del Conservatorio ha proseguito la sua attività all’esterno dell’Istituto assumendo per un breve periodo la denominazione di Orchestra Filarmonica di Sassari e a partire dal mese di novembre 2005 l’attuale denominazione. 
Di particolare rilievo e prestigio la riuscita Tournée effettuata in Spagna nelle Isole Canarie nel mese di novembre del 2005. 
Negli ultimi tre anni si ricorda di grande rilevanza l’esecuzione avvenuta nel mese di dicembre 2006 dal 20 al 23 a La Maddalena, Macomer, Tempio Pausania e Sassari della Messa dell’Incoronazione K 317 per Soli, coro e orchestra e del Concerto per Pianoforte e orchestra K 415 in do maggiore di W. A. Mozart. L’esecuzione è stata affidata all’Orchestra Filarmonica della Sardegna ed al Coro “G. Rossini” di Sassari diretti dal M° Antonio Puglia. 
Nell’anno 2007 sotto la prestigiosa direzione del Laslo Marosi ha eseguito una serie di interessanti lavori di F. Hidas, compositore ungherese, recentemente scomparso. Nel mese di dicembre si esibisce ancora con grande successo in vari centri dell’isola con musiche di Dobrogosz, Corelli, Bach, Haydn e brani della tradizione natalizia.
Dal 23 al 25 aprile 2008 l’Orchestra Filarmonica della Sardegna insieme al Coro “G. Rossini” di Sassari, con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna ha effettuato con grande successo una Tournèe in Spagna. 
Il giorno 23 si è tenuto il primo Concerto a Girona nella Chiesa di Sant Feliu in occasione dei festeggiamenti per il patrono della Catalogna Sant Jordi.
Il giorno 25 aprile alle ore 12 c’è stata l’esibizione nel Santuario di Montserrat, località importante e famosissima dal punto di vista culturale e musicale. Lo Stesso giorno alle ore 20 le formazioni si sono poi esibite a Barcellona nella chiesa di S. Antonio. 
Il programma prevedeva l’esecuzione della Messa per coro, orchestra d’archi e pianoforte di Steve Dobrogosz e inoltre, in omaggio alla musica italiana e della Sardegna una serie di brani di Morricone e Piovani tratti dalle musiche dei film “Mission” e “La vita è bella”, una danza sarda di Luigi Canepa e brani tradizionali sardi. 
Il consistente pubblico catalano occasionalmente ricco inoltre, di turisti presenti da ogni parte del mondo, ha espresso enorme apprezzamento e sottolineato le esecuzioni con scroscianti applausi. 
A pochi giorni dal rientro in Italia, le due formazioni, sempre dirette dal M° Antonio Puglia, hanno ottenuto ugual successo riproponendo lo stesso programma a Sassari, il 3 maggio u.s. presso la cattedrale di San Nicola e il 4 maggio al Salone dei Congressi “Castagna” di Macomer. 
Il 1 luglio e il 13 luglio le ultime due esibizioni dell’Orchestra con un programma incentrato sulle musiche da film e sulla tradizione sarda con musiche opportunamente adattate per tale formazione.
Dall’inizio della sua attività ad oggi l’Orchestra Filarmonica ha così tenuto più di cento concerti in Sardegna ed all’estero riscuotendo ovunque lusinghieri successi di pubblico e di critica. Nell’arco di questi anni ha già consolidato un vario ed interessante repertorio che comprende musiche di vario genere e stile, che spazia dal cameristico, al sinfonico e al lirico. Sono così presenti importanti composizioni dei seguenti autori:
Albinoni, Bach Bartok,, Beethoven, Britten; Corelli, Dobrogosz, Fenaroli, Haendel, Haydn; Hidas, Joplin; Morricone, Mozart, Muench, Mussorgsky, Pachelbel, Piazzolla, Piovani, Porrino, Poulenc, Prokofiev, Puccini, Purcell, Rota, Salieri, Saint-Saens, Schubert, Strauss, Torelli, Vivaldi, Weill, Williams. 
La crescita artistica dell’orchestra conta su una programmazione di almeno 30 concerti annui, sia repliche dei programmi principali, sia produzioni per specifiche committenze. Per questa attività la Filarmonica della Sardegna conta sull’interesse di associazioni ed enti, società dei concerti e festival nazionali ed esteri. Numerosissimi i concerti realizzati finora dall’Orchestra in ambito regionale ed estero. 
Per gli anni 2008 e 2009 oltre alla tradizionale attività programmata in Sardegna, l’Orchestra è stata invitata a tenere concerti in diversi paesi europei e in Messico.

Repertorio Orchestra

J. S. BACH: Aria sulla quarta corda, Concerto in fa min. BWV 1053
Concerto per vl in la min.; Concerto in re min. per due violini
B. BARTOK: Danze Rumene
B.BRITTEN: Simple Simphony
L. V. BEETHOVEN Sinfonia n. 1 in do magg. Op. 21; Fantasia op. 80 per 
pianoforte soli, coro e orchestra
F. CHOPIN: Concerti per pforte e orchestra op. 11 e op. 21
Integrale composizioni per pforte e orchestra
A. CORELLI: Concerti Grossi op. 7
S. DOBROGOSZ: Messa per coro, archi e pianoforte
G.F. HAENDEL: Musiche sull’acqua; Fuochi d’artificio, Concerto per organo e archi, Concerto per arpa e archi
F. J. HAYDN: Sinfonia dei giocattoli
F. HIDAS: Concerto per oboe, per violino, per clarinetto, per violoncello e orchestra
C. GARDEL: Tango “Por una cabeza”
G. MUENCH: Concerto per pianoforte e archi
W.A. MOZART: Divertimento in re magg. K 136; Sinfonia K 201 n. 21 in la magg.; n. Kv 550 n. 40 in sol min.
Concerti per pianoforte e orchestra K. 39, K. 414, K 415; K 449 e K 488, Messa dell’Incoronazione; Requiem K 626; Ave Verum Corpus 
M. MUSSORSKY: Quadri di un esposizione (arr. Di E. Howarth per brass ensemble)
A. SALIERI: Sinfonia Veneziana
J. PACHELBEL: Canone
A. PIAZZOLLA: Vari brani
F. POULENC: “Aubade” concerto coreografico per Pf e 18 strumenti
E. PORRINO Tre canzoni italiane, Danza di Desulo
S. PROKOFIEV: Pierino e il lupo
G. PUCCINI: Messa di Gloria
H. PURCELL Brani da “Ode a Santa Cecilia”
F. SCHUBERT: Sinfonia n. 5 in si b magg.
J. STRAUSS padre: Radetzky March
J. STRAUSS figlio: Wiener blut; Roses from the south; Annen Polka; Kaiserwalzer; Pizzicato Polka; Sul bel Danubio blu; Auf der Jagd (polka)
Josef STRAUSS: Acquarellen (valzer)
A. VIVALDI: Gloria, Introduzione al Gloria, Le quattro Stagioni, 
Concerto per due flauti in do magg., Concerto per due Trombe in do magg., Concerto per violino e violoncello
Concerto per chitarra in re magg.,

K. WEILL: Suite dall’opera da tre soldi

Scelta di Brani della tradizione Natalizi
Scelta di Brani di musiche da films di Morricone, Piovani, Rota, Williams e altri

Autori Sardi: Scelta di brani